sabato 30 gennaio 2010

Carnevale della Fisica n. 3



La terza edizione del Carnevale della Fisica è ospitata questo mese da Scienze Backstage dell'ottimo Gianluigi Filippelli, che regala una bella presentazione dei numerosi, variegati e interessanti contributi. Ci sono anche i miei:

Moriarty, scienziato (e) criminale, un'analisi, come mio solito a metà tra scienza e letteratura, della figura del dottor Moriarty, inventato da Conan Doyle come principale nemico di Sherlock Holmes, che ha poi ispirato molti altri scrittori, tra i quali Isaac Asimov.

La scienza in famiglia nel 1862, presentazione di un testo divulgativo di merceologia e scienze varie, scritto dal francese Louis Figuier e tradotto da Carlo Anfosso, pubblicato in Italia da Treves nel 1876.

Ma gli articoli interessanti per il lettore potrebbero essere altri: obbligatoria, pertanto, una visita a Scienze Backstage.

10 commenti:

  1. tremate, tremate, le streghe son tornate ...
    Avrei 22 domande da porLe.

    RispondiElimina
  2. hello... hapi blogging... have a nice day! just visiting here....

    RispondiElimina
  3. Grazie della segnalazione e dei complimenti nei commenti!

    RispondiElimina
  4. Bravo Pop, ottimi pezzi per il Carnevale: ormai sei un habituè.

    RispondiElimina
  5. Conosci Luigi Serafini? Per me è una sorpresa!
    http://www.scribd.com/doc/7350628/Luigi-Serafini-Codex-Seraph-in-Ian-Us

    RispondiElimina
  6. Peppe, dammi sempre dritte così. Quell'uomo è una scoperta, un'illuminazione, una trance intellettuale!

    RispondiElimina
  7. concordo in pieno: un vero artista!
    Con una rapida ricerca scopro che è un artista attivo già da molto tempo: quante sono le cose che non conosco!
    Comunque notevolissimo!

    RispondiElimina
  8. Ecco, c'era qualcosa che mi ricordavano questi disegni, un po' alla lontana se vuoi, insomma mi ricordano il disegnatore Miyazaki, il grande disegnatore di fumetti giapponese, e la somiglianza è appunto nella impossibilità funzionale di aerei e macchinari vari, portata del resto a vette di fantasia dal nostro.

    RispondiElimina
  9. Non conosco Miyazaki (mi informerò): di certo cercherò di procurarmi il libro di Serafini.

    RispondiElimina
  10. Ahhh non conoscevate Serafini! :D
    E neppure Miyazaki... cosa vi siete persi nella vita ragazzi. Vi ci vuole una ripassatina di artisti eccezionali come questi due.

    RispondiElimina