venerdì 23 settembre 2011

Carnevale della Chimica n. 9


Questo mese il Carnevale della Chimica è ospite del blog Urto Efficace della brava Teresa Celestino. Tema di questa puntata è La Chimica nei ricordi di scuola, e ce n’è davvero tanti, di tutti i colori, dall’amore a prima vista a quello tardivo, dalla vocazione ispirata da bravi docenti al ricordo di emeriti incompetenti nonostante i quali si è amata la disciplina. Sintetizza molto bene Francesco Neve, dicendo che si può incontrare e frequentare la chimica (o un’altra scienza) e non amarla mai (come Alexander Pollatsek o il grande scrittore Elias Canetti), si può amare la chimica e non praticarla (Oliver Sacks, medico, neurologo e scrittore), si può amare la chimica e farne un manifesto di vita (Primo Levi, chimico e scrittore).

Proprio da Zio Tungsteno di Oliver Sacks, prende lo spunto il mio contributo,:dedicato al libro Chemical Recreations di John Joseph Griffin, pubblicato per la prima volta nel 1834, che fu davvero un long-seller di enorme importanza per la divulgazione della chimica nel mondo anglosassone. Il manuale era un libro di esperimenti disposti in sequenza e collegati da una spiegazione della disciplina. Griffin, era convinto che gli esperimenti pratici sono la via maestra per introdurre i giovani al mondo della chimica. Una lezione anche per i giorni nostri, soprattutto per la scuola italiana.

Proprio una bella edizione, buon viatico per la prossima, la numero 10, che sarà ospite qui da Popinga il prossimo 23 ottobre, con il tema (non vincolate) La Chimica per la casa.

1 commento:

  1. @Colapesce: direi pittosto alla testicoloclastia.

    RispondiElimina