sabato 28 luglio 2012

La Scuola Galileiana di Padova: un’opportunità utile e prestigiosa

Come i miei lettori sanno, non ho mai accettato gli inviti ad ospitare nel blog avvisi pubblicitari di qualsiasi tipo, che pure mi sono giunti. Si tratta di una scelta del tutto personale, che non comporta giudizi di qualsiasi tipo su chi fa scelte diverse. Anche oggi non credo di fare un’eccezione, perché questo breve post si colloca all’interno della mia filosofia del blogging: uno strumento di divertimento (mio e spero dei lettori) e di informazione nei campi che mi interessano, tutti più o meno collocabili nell’ambito dei rapporti tra cultura umanistica e cultura scientifica. Così voglio presentare quella che nel titolo ho definito un’opportunità utile e prestigiosa per gli studenti neodiplomati, che esiste da otto anni, ma si colloca in una tradizione plurisecolare.  

Dalla tradizione culturale e scientifica dell’Università di Padova è nata infatti nel 2004 la Scuola Galileiana di Studi Superiori, un percorso di eccellenza che completa i normali corsi di laurea con attività mirate ad arricchire ed elevare la preparazione dei giovani che si affacciano al mondo della ricerca e dell'Università. Si tratta di un'opportunità che l'Università patavina offre a 24 studenti degli Istituti Medi Superiori che si sono appena diplomati e che si iscriveranno al primo anno di uno dei corsi di laurea attivati presso l'Ateneo di Padova. Chi entrerà a far parte della Scuola, avrà la possibilità di approfondire i propri studi in un ambiente caratterizzato da un vivace scambio intellettuale, immerso in un'atmosfera in cui potrà acquisire conoscenze e competenze di alto livello culturale, ottenendo, al termine dell'intero ciclo, un'apposita certificazione rilasciata dall'Università degli Studi di Padova. 

Gli allievi, per poter mantenere il loro posto nella scuola, devono dimostrare di coltivare e apprezzare lo studio in tutte le sue forme, di saper ragionare sulle cose, di avere spirito critico e capacità analitica, poiché lo scopo che la Scuola Galileiana si prefigge è di insegnare loro un metodo di studio, una forma mentis che possano applicare con successo in tutti i campi in cui, un domani, vorranno cimentarsi professionalmente. Per garantire e facilitare il raggiungimento di un eccellente livello di preparazione, gli allievi hanno l'obbligo di seguire gli insegnamenti impartiti nella Scuola e quelli impartiti nei corsi di laurea a cui sono iscritti; devono risiedere nel collegio e questo è un obbligo imprescindibile, poiché la vita collegiale, fatta di condivisione di spazi comuni, di scambi reciproci di idee, di esperienze collettive, crea e favorisce lo sviluppo di un progetto formativo di elevato spessore culturale. Gli allievi inoltre devono sostenere tutti gli esami previsti dal loro piano di studi universitario e superare con profitto gli esami interni, frutto dell'attività didattica impartita nella scuola. Gli allievi devono riportare negli esami universitari e in quelli interni la media di almeno 27/30 ed in ciascun esame il punteggio di almeno 24/30. 

Nei corsi interni organizzati dalla Scuola, che lo studente deve affiancare a quelli previsti dal singolo corso di laurea, il rapporto docente-allievo assume connotazioni più intense e personalizzate, dato il ristretto numero di allievi. All'interno della Scuola l'attività di tutorato costituisce una componente fondamentale; i Tutor Galileiani assistono gli allievi nella loro vita universitaria e facilitano, ottimizzandola, la loro frequenza ai corsi affinché affrontino con successo gli esami, sia quelli interni che quelli del corso ordinario a cui sono contestualmente iscritti. 

I 24 posti sono assegnati secondo le modalità stabilite dal bando consultabile on line (clic). Sono previste due classi: la classe di Scienze Morali, che approfondisce studi di tipo umanistico (10 posti) e la classe di Scienze Naturali, più orientata verso gli studi scientifici (14 posti). Allo scopo di dare concretezza all'obiettivo che la Scuola Galileiana intende raggiungere, è stata stipulata una convenzione con la Scuola Normale Superiore di Pisa, promuovendo così con la collaborazione tra i due atenei la ricerca e la valorizzazione dell'alta cultura. 

Se siete studenti degli Istituti Medi Superiori diplomati nell’anno scolastico 2011/2012 che vogliono dare un senso superiore al loro impegno universitario, o siete i loro insegnanti e volete dare un consiglio prezioso ai più meritevoli, non fatevi sfuggire un’occasione del genere. 

Per informazioni sulle prove di selezione (modalità, testi, programmi, ecc.) si può fare riferimento a questo link. C’è anche una pagina su Facebook

E poi Padova è una città bella e vivace. 

Non venite poi a dirmi che non lo sapevate!



Nessun commento:

Posta un commento