giovedì 27 luglio 2017

Semplicità della matematica


Esiste un’opinione molto diffusa secondo la quale la matematica è la scienza più difficile, mentre in realtà è la più semplice di tutte. La causa di questo paradosso sta nel fatto che, proprio per la loro semplicità, i ragionamenti matematici equivoci si vedono subito. In una complessa questione di politica o arte, ci sono tanti fattori in gioco, sconosciuti o non evidenti, che è molto difficile distinguere il vero dal falso. Di conseguenza qualsiasi idiota si crede in grado di discutere di politica o arte - e in realtà lo fa - mentre guarda la matematica da una rispettosa distanza.


Da Ernesto Sábato, Uno y el Universo (1945), una delle letture più interessanti in cui mi sono imbattuto in questi giorni
.

2 commenti:

  1. La matematica non si capisce: tutt'al più si può imparare a conviverci. J. von Neumann

    RispondiElimina
  2. la matematica fa incazzare perché non appena hai capito/digerito qualcosa meravigliosa che credevi difficile/impossibile per te, la tua autostima si illumina e si espande nell'orgasmo dilatandosi senza vergogna con modalità inflazionistiche, solo per esplodere con maggior fragore dopo qualche microsecondo perforata da una nuova imprevista incomprensibilmente semplice contingenza geometrica, per dire, che non riesci a capire. E ricominci daccapo, in genere.

    RispondiElimina